Home » Investire in azioni Amazon: 2 strategie utili (+risorse gratuite)

Investire in azioni Amazon: 2 strategie utili (+risorse gratuite)

Investire in azioni Amazon

Investire in azioni Amazon per generare rendite passive, ma in che modo?

In questo blog post vedremo perché le azioni di Amazon rappresentano una grossa opportunità di investimento.

L’obiettivo è quello di dare un infarinatura generale in merito ai titoli Amazon, dividendi, date importanti, previsioni ecc…

Ticker: AMAZN ISIN: US0231351067

Il Ticker di un azione è l’abbreviazione del suo nome per essere riconosciuta senza confusioni nei mercati.

Altri esempi sono: TSLA per Tesla, AAPL per APPLE e PYPL per Paypal.

L’ISIN invece è l’International Securities Identification Number.

Altro codice identificativo univoco per identificare azioni, obbligazioni, ETF e addirittura Indici.

Chiariamo questi aspetti per far sì che nessuno confonda azioni;

per qualsiasi operazione finanziaria su di un determinato titolo controllate sempre questi due codici.

Il prezzo dell’azione al momento in cui scriviamo l’articolo è di: 3570$ circa.

Verificheremo quindi come sarà possibile acquistare solo parte del titolo, senza dover disporre per forza dei 3570$ per comprare una sola azione.

Attenzione: questo post non può consigliarvi se investire o meno in una determinata azienda;

sia perché è sbagliato investire senza fare analisi proprie, sia perché CFSF non è abilitata (come tutti gli altri siti del resto) alla consulenza finanziaria.

Con queste premesse, iniziamo.

Investire in azioni Amazon

In questo paragrafo andremo a verificare uno dei motivi per cui le azioni Amazon sono un ottimo investimento, o almeno, perché fino ad oggi è stato così.

Diamo un’occhiata all’andamento annuale del titolo Amazon negli ultimi 10 anni.

AnnoPrezzo Medio per AzioneVariazione
20213322,59$+ 9.80%
20202680,85$+ 76.26%
2019 1789,19$+ 23.03%
20181642,72$+ 28.43%
2017968,16$+ 55.96%
2016699,52$+ 10.95%
Performance azioni Amazon dal 2016 ad oggi

Come vedete, nel 1998 il prezzo medio delle azioni Amazon è stato di 15,66$, dopo una prima quotazione in borsa a 18$ il 15 Maggio 1997.

Il primo anno quindi Amazon ha visto diminuire il prezzo delle sue azioni.

Ma da qual 1998, ad oggi, l’aumento è stato del 206.400% circa. Non male.

Confrontiamo questo dato (che non ha nessun valore analitico finanziario) con altre imprese simili:

Facebook: + 780%

Tesla: + 26.800%

Apple: + 376.640%

Amazon in questa lista di big quindi, si posiziona al secondo posto dopo Apple per variazione di prezzo positiva dalla data della quotazione in borsa.

Elemento importante da tenere in considerazione è che Apple è stata quotata il 12 Dicembre 1980, mentre Amazon, come abbiamo già visto, ben 17 anni dopo.
Chissà che non riesca a raggiungere la stessa cifra di incremento percentuale.

Dividendi Amazon

Amazon non paga alcun dividendo agli azionisti

Al momento Amazon non paga alcun dividendo.

Molti sul web ipotizzano diverse tesi a riguardo, la principale è legata agli investimenti in ricerca e sviluppo.

Secondo alcuni, sin dalla gestione dell’azienda da parte di Bezos (ora c’è Andy Jassy) i dividendi non sono stati erogati a favore degli investimenti in nuove tecnologie e business.

Questo è uno dei pochi punti a sfavore di Amazon se la compariamo con qualsiasi altra impresa.

Per esempio Apple paga 22 centesimi di dollaro per azione come dividendo che è circa lo 0,146% del prezzo dell’azione.

Se, per ipotesi, Amazon volesse pagare la stessa aliquota in dividendi, si avrebbero 5.20$ per azione.

In riferimento quindi ai dividendi trimestrali si guadagnerebbero 20.80$ circa all’anno solo grazie ai dividendi.

Un opportunità che questo titolo vieta, quindi è da considerarsi nella scelta dei propri investimenti.

Per esempio, nonostante i mille motivi per cui questo titolo è uno dei migliori su cui investire, non è adatto ai portafogli dividend.

Cioè quei portafogli che puntano su aziende che pagano alti dividendi e a guadagnare quindi da quelli, non dalla crescita del prezzo per azione.

Analisi Fondamentale

L’analisi fondamentale ci aiuta a capire se il prezzo delle azioni di una azienda è giusto, sopravvalutato o sottovalutato.

Questo a cosa ci è utile? Semplice, se il prezzo è sottovalutato significa che è in sconto.

È un affare acquistarlo.

Se è sopravvalutato invece significa che nel 90% dei casi ci andremo a perdere a seguito di un possibile assestamente del prezzo intorno ai fondamentali.

Per fare una corretta analisi però, oltre alla propria esperienza e ai propri metodi affinati negli anni, è necessario avere un quadro completo di tutti i parametri cosiddetti fondamentali.

In questo paragrafo andremo solo a leggere i principali parametri di analisi fondamentale.

Partendo da quella che è la capitalizzazione.

Capitalizzazione (Market Cap)

Amazon ha una capitalizzazione pari a 1.536.453.531.199€. ( millecinquecentotrentasei miliardi…), quarta azienda al mondo per capitalizzazione.

Questo valore viene indicato anche come Market Cap e sta ad indicare il valore totale di tutte le azioni presenti sul mercato.

È usato inoltre per valutare la dimensione di un’azienda. È un fattore che ci aiuta a determinare con certezza se investire in azioni Amazon o meno? NO.

P/E Ratio

P/E Ratio – Price/Earnings (Prezzo/Guadagni) = 68,22

È il rapporto tra il prezzo dell’azione ed i guadagni che si ricavano dalla stessa. In questo caso il prezzo è 68 volte i guadagni per azione [Earnings Per Share (EPS)].

Un range ideale secondo la maggior parte degli analisti è quello compreso tra i 13 e 15 punti P/E, ma il nostro consiglio è quello di approfondire molto l’argomento.

Vedrete per esempio che secondo il P/E di 68, il titolo che stiamo analizzando è molto sopravvalutato. Quindi destinato a calare.

Ma potrebbero esserci tante altre teorie sui P/E che smentiscono la cosa.

Oltre a questo fattore, ci sono tanti altri elementi e parametri di analisi fondamentale che devono essere considerati, non solo il P/E.

È un fattore che ci aiuta a determinare con certezza se comprare azioni Amazon o meno? NO.

Quali altri parametri di analisi fondamentale possono aiutarci a capire se investire in Amazon o meno?

Vi consigliamo di informarvi e studiare molto questi parametri:

  • Tasso di crescita
  • CAGR
  • Dividend discount model
  • Cash Flow
  • Net profit margin

Inoltre vi consigliamo di approfondire questi argomenti su siti web autorevoli e soprattutto in lingua inglese come questo.

Anche se non capite l’inglese molto bene i vari fattori di analisi sono facili da capire.

Sono solo formulette da applicare andando a prendere su siti come Investing.com tutti i vari dati dell’azienda.

Come investire in azioni Amazon

Schermata trading view investire in azioni amazon

Eccoci al punto cruciale del blog post, vediamo come investire in azioni Amazon.

L’elemento che consideriamo sempre per primo è quello dei broker o piattaforme di investimento.

Se state leggendo questo articolo molto probabilmente volete sapere come investire in Amazon in maniera autonoma, senza intermediari finanziari.

Per fare questo è necessario scegliere il giusto broker.

La scelta giusta la si fa in base ad alcune caratteristiche degli stessi, come costi di gestioni, costi sui prelievi e depositi, e molti altri aspetti.

Tra gli altri aspetti configurano la scelta di broker che consentano di acquistare solo una parte dell’azione, che cosa vuol dire?

Vuol dire che ci sono broker che permettono di acquistare solo l’intera azione, e come capirete in questo caso avrete bisogno di più di 3500$ per investire in azioni Amazon.

Altre piattaforme, invece, consentono di investire anche un solo euro in un qualsiasi titolo.

In questo articolo abbiamo trattato proprio questo argomento, andando a verificare come investire 100 euro in azioni.

Inoltre per sapere di più su come comprare azioni in generale abbiamo scritto un altra guida, vi basta cliccare sulle scritte colorate in entrambi i casi.

Vi consigliamo di leggerli entrambi perché sono molto completi e veloci, una volta fatto questo saprete già quali sono le migliori opzioni per voi.

Metodo scalping per acquisto azioni

Questo è il metodo di investimento che sconsigliamo per le azioni Amazon.

Lo scalping è una tecnica che prevede un acquisto ed una vendita molto veloci, nel giro di 1 ora, poche ore, 1 giorno, e al massimo una settimana.

È una strategia di investimento utilizzata in tutti quei settori dove si prevedono momenti di esplosione ai quali seguiranno momenti di forte decremento della domanda, anzi, la vendita in massa del titolo stesso.

È un concetto molto simile a quello del Pump & Dump di cui si sente parlare per le criptovalute.

Crescita veloce e repentina di un token a cui segue una discesa profonda a causa del fatto che gli investitori iniziali ora stanno monetizzando il loro investimento (Pump)

Strategia del cassettista

La strategia del cassettista è quella che più consigliamo in merito a questo titolo.

Ce lo dimostrano i dati storici, fondamentali, e i forti investimenti in ricerca e sviluppo.

L’unico elemento che potrebbe andare contro questa teoria e a favore dell’altra è il settore a cui appartiene Amazon.

Il settore tech è soggetto ad una forte volatilità anche se ora vi riporteremo alcuni dati molto interessanti.

I dati storici di volatilità a 90 giorni aiutano a capire la volatilità di un titolo.

Se un’azione oggi è scambiato a 32, e domani a 50, poi ancora a 25, è un’azione soggetta ad una fortissima volatilità.

Questa ipotesi sposa meglio il metodo dello scalpino che quello del cassettista.

Verifichiamo ora i dati di volatilità a 90 giorni confrontandoli con quelli di altre aziende.

Amazon: 0.2158
Meta (Nuovo Facebook): 0.2790
Apple: 0.1943
Tesla: 0.4964

Inutile dirvi che questi dati variano nel tempo. Le cifre che leggete sopra fanno riferimenti ai valori storici dei 90 giorni prima del momento in cui stiamo scrivendo questo articolo (fine 2021).
Ora, il riferimento principale è Tesla, una delle aziende dalla maggiore volatilità sui mercati, l’altro è Apple, l’esatto opposto.

Meta (Facebook) invece è utilizzato come paragone a supporto della testi per la quale Amazon non è affatto un titolo volatile.

È molto più vicino ad Apple che a Tesla, ed è ben al di sotto di Facebook che ha avuto forti scambi e quindi un aumento di volatilità in quest’ultimo periodo a causa del cambio di nome.

Quindi la migliore strategia per investire in azioni Amazon è di certo quella del cassettista.

Analisi tecnica del titolo Amazon

L’analisi tecnica si distingue dall’analisi fondamentale perché punta a studiare ed interpretare non i parametri fondamentali, bensì i grafici.

La scelta di un tipo di analisi rispetto ad un altra è fortemente legata alla tipologia di investimento e di investitore soprattutto.

Per esempio, per lo scalping gli analisti fanno principalmente riferimento all’analisi tecnica che è capace di individuare nuovi trend di prezzo che si verificheranno immediatamente dopo il verificarsi di un evento (individuabile, appunto, graficamente).

Cosa difficile invece con l’analisi fondamentale, che individua molto più facilmente dove tenderà il prezzo di un’azione, ma solo nel lungo periodo.

Quindi, scalping -> Analisi Tecnica, Cassettista -> Analisi fondamentale.

Ricordate però che queste sono delle indicazioni utili alla comprensione generale degli argomenti, NON sono delle verità assolute.

Si potrebbero conoscere per esempio investitori che con l’analisi tecnica fanno operazioni sotto un ottica di lungo periodo e viceversa.

Però nella maggior parte dei casi, valgono i collegamenti che invece vi abbiamo riportato sopra (es. scalping=analisi tecnica ecc.)

Quello dell’analisi tecnica è un argomento davvero molto ampio (anche più vasto dell’analisi fondamentale) che non è possibile citare in un unico paragrafo.

Fateci sapere nei commenti se preferite un guida alla base di un tipo di analisi piuttosto che di un altra.

Passiamo adesso ad alcune analisi tecnica svolte sul grafico delle azioni Amazon.

Prima risorsa analisi tecnica

La prima analisi che vi consigliamo di seguire con costanza è quella di Telebrosa (no sponsor).

Qui non ci sono grafici da vedere, la cosa è meno fighettina quindi, ma gli stessi sono già stati studiati da alcuni analisti.

I quali hanno individuato due supporti e due resistenze.

I supporti stanno ad indicare una diminuzione del prezzo delle azione al superamento degli stessi.

Per esempio, con l’azione Amazon a 3570 e il primo supporto a 3389, quando il prezzo scende al di sotto di questo supporto si va a consolidare un trend negativo (secondo questa analisi).

Per cui agli investitori di breve periodo conviene vendere, a quelli di lungo periodo non cambia nulla.

Il discorso è inverso per quanto riguarda le resistenze, al superamento del prezzo della resistenza 1 significa che si è consolidato un trend di crescita.

Poi, se supera la resistenza 2 questo trend di crescita sarà molto più forte, viceversa per il supporto 2.

Alcuni siti addirittura riportato 3 resistenze e 3 supporti.

Altro fattore da considerare è la velocità con cui un prezzo raggiungere le resistenze o i supporti.

Per esempio, se in un giorno il prezzo raggiunge la seconda resistenza allora si potrebbe pensare di acquistare l’azione.

Nella maggior parte dei casi ci si guadagna, anche solo per il fatto che ci sono molte altre persone a fare lo stesso ragionamento, e quindi a far aumentare il prezzo dell’azione con “operazioni di massa”.

Seconda risorsa analisi tecnica

Il secondo consiglio per l’analisi tecnica è quello di seguire “pseudo-analisti” su Youtube e vedere come questi utilizzano lo strumento gratuito di Trading View.

Schermata trading view investire in azioni amazon

Magari vedere un tutorial su tutte le medie, i modelli da applicare ed altro.

Ricordate, informatevi e guardate video ma non acquistate titoli in base a ciò che dice uno Youtuber o un blog come il nostro. Anche se sembra un’affermazione che va contro il nostro stesso impegno.

Queste risorse come gli articoli o i video devono essere sempre e solo uno stimolo o un punto di partenza per studiare seriamente le cose.

I libri, i corsi, i video-corsi seri, sono sempre i nostri riferimenti principali per uno studio serio e approfondito di qualsiasi argomento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *