Come fare soldi facili – La guida definitiva 2022

come fare soldi facili

Come fare soldi facili, la guida definitiva del 2022.

Non potevamo non trattare questo argomento che, in maniera provocatoria, dà anche il nome al nostro sito web.

Quella che state per leggere è una guida sulle diverse modalità che ci sono di fare soldi, sia online che offline.

Nei paragrafi successivi troverete tutto ciò che abbiamo testato in prima persona negli anni precedenti e che abbiamo valutato come valido ed efficace.

Possibilità di guadagno che richiedono investimenti troppo esosi, schemi ponzi, scam, truffe o attività davvero poco profittevoli, non saranno riportati.

Vi consigliamo di leggerla tutta per individuare il business conforme alle vostre capacità.

Inoltre potrete avvalervi dell’indice per passare velocemente da un argomento all’altro.

Senza perderci troppo in chiacchiere, procediamo.

Come fare soldi online

In questa prima sezione della guida andremo a leggere delle migliori opportunità per fare soldi online.

Ricordando inoltre che ci focalizzeremo sul alcuni punti per rendere questa guida uno strumento davvero utile per i nostri utenti.

Saranno consigliate attività che:

  • Non richiedono investimenti troppo elevati. La maggior parte delle attività suggerite è a costo 0.
  • Non consistano in guadagni così piccoli da rappresentare perdite di tempo. Esempio i famosi sondaggi che vengono di volta in volta proposti come validi guadagni (che in realtà non sono).

Detto questo, iniziamo!

Lavorare come Freelancer

come fare soldi facili freelancer

Il Freelancing è una modalità di lavoro in cui il Freelancer figura come collaboratore esterno o libero professionista e non come dipendente.

L’esempio classico è quello degli scrittori, ma ad oggi, ci sono molte altre attività che possono essere svolte con la seguente metodologia.

Prendiamo ad esempio, appunto, gli scrittori. Quelli che lavorano come Freelancer si troverano a vendere propri pezzi, reportage, interviste ed altri tipi di lavori a testate giornalistiche e redazioni di vario tipo.

Quindi anzichè percepire uno stipendio si percepirà un importo per ogni contenuto che si riesce a vendere.

Quali altre attività possono essere svolte come freelancer?

  • Disegnatore/fumettista
  • Creatore di contenuti per i social media
  • Videomaker
  • Designer/Web Designer
  • Web Developer
  • App Developer
  • Data entry
  • Copywriter
  • Doppiatore o voce narrante
  • tantissimi altri…

Insomma le opportunità sono tantissime. Se siete esperti in una determinata attività è probabile che ci sia qualcuno disposto a pagarvi per ottenere beneficio da quella attività.

L’importanza delle piattaforme

In questo caso per sapere come fare soldi con il Freelancing è importante conoscere le giuste piattaforme o saper usare già le più note.

Un esempio fra tutti è Fiverr (no sponsor).

Fiverr è una piattaforma che consente ai vari Freelancer di iscriversi e di inserire delle “offerte di attività” che vengono chiamate Gig.

Per esempio, se si è bravi nella grafica e nel design, si può inserire la Gig di “Creatore di contenuti social” e poi inserire a che prezzo vendete la vostra prestazione.

A questo punto è molto facile trovare dall’altra parte della piattaforma persone interessate al tuo lavoro Freelance.

Piattaforme simili e Fiverr sono: Upwork.com, Solidgigs.com, Freelancer.com.

Inoltre sono molto utili anche i social network.

È possibile attraverso questi manifestare le proprie capacità in un determinato ambito.

Tutto ha molto più senso se lo si fa in community specifiche.

Per esempio ci è capitato di incontrare in un gruppo Facebook che trattava di orologi da polso un artigiano che creava cinturini di orologi in pelle fatti a mano.

Inutile dire che quest’uomo ha venduto un sacco di cinturini. Probabilmente non si è comprato il Ferrari (o forse sì dato che si parlava di orologi di lusso per i quali i proprietari erano disposti a spendere anche molto per i cinturini).

Questo è solo un esempio pratico di come, anche un attività apparentemente poco remunerativa online, con le giuste piattaforme e le mosse giuste può rappresentare una svolta economica.

I vantaggi fiscali del fare soldi online

C’è un aspetto riguardante la fiscalità che fa sì che guadagnare soldi (online e non solo) sia possibile legalmente e senza partita IVA.

Questo è un discorso che introduciamo nel Freelancing ma che sarà valido anche per altri punti della guida.

In Italia è possibile percepire compensi come lavoratore autonomo occasionale senza aprire partita IVA.

Purchè le retribuzioni percepite non superino i 5000€ l’anno. Direi che è un ottimo compromesso.

  1. Perchè 5000€ l’anno sono poco più di 400€ al mese, e questo rappresenta già un ottimo traguardo per chi vuole solo ritagliarsi un entrata in più al mese.
  2. Perchè dà la possibilità al Freelancer o lavoratore autonomo di tastare un determinato settore prima di decidere di ottenere più guadagni da esso.

Chiaramente questo è un discorso molto valido dal punto di vista generale ma debole da un punto di vista individuale.

Di fatto ogni qual volta un freelancer si reca dal commercialista esso otterrà una risposta sempre diversa sul come dichiarare i propri compensi.

Motli di fatto suggeriscono, come nel caso degli e-commerce, di aprire subito partita IVA.

È un aspetto molto dibattuto che non trova soluzioni assolute.

Bisognerà quindi confrontarsi con il proprio commercialista quando si inizieranno ad ottenere i primi risultati (se possbile anche prima).

Inoltre questo del freelancing rientra a pieno titolo tra i vari metodi su come fare soldi online partendo da zero.

Dati utili

  • Sulla piattaforma Upwork gli scrittori freelancer guadagnano dai 10$ agli 80$ in tutti i Paesi dove la piattaforma opera. La media è di 25$/ora.
  • Il 65% dei Freelancers guadagna di più rispetto al loro lavoro precedente
  • Il salario medio di un Web Designer Freelancer è di 77.200$

Creatore di contenuti (Youtube, Instagram, TikTok)

come fare soldi facili online

Tra gli altri metodi su come fare soldi online è impossibile non citare i Creatori di Contenuti.

È così che si sta convertendo il termine “Influencer“.

Un termine che in Italia ha spesso avuto un accezione negativa e che non teneva conto di tante altre tipologie di persone che lavoravano coi social.

utenti attivi mensilmente sui social network
Grafico di Statista.com

Nei paragrafi successivi vi parleremo delle principali piattaforme di social network dove i Content Creator condividono i loro contenuti cercando di monetizzare.

È importante tenere a mente un dettaglio, tutte le piattaforme rappresentano elementi singoli che funzionano meglio in maniera complementare.

È difficile pensare di creare un business su di un unico social.

Nella fase iniziale magari ha anche senso focalizzarsi solo su Instagram o solo su Youtube.

Ma quando si inizia a generare una propria community e quando si mettono a punto tutti i vari metodi di monetizzazione è necessaria una diversificazione delle piattaforme.

Questo perchè su Facebook si raggiunge un pubblico che su Twitch non si raggiunge e, se ha senso, è necessario allargarsi anche ad altri social.

Chiaro che se il pubblico di Facebook è completamente fuori target rispetto alla tipologia di contenuti che andrete a creare, allora non ha senso creare ed aggiornare profili e contenuti anche lì.

I motivi principali per cui riportiamo il “Creare contenuti” come metodo per fare soldi nel 2022 sono:

  • Non sono necessarie competenze specifiche. Si può iniziare realmente da zero.
  • Non ci sono barriere all’entrata. È possibile tranquillamente competere con account da migliaia di follower e riuscire a superarli con la giusta strategia e dedizione.
  • Come si vede dal grafico sopra il bacino di utenza delle piattaforme utilizzate dai content creator è qualcosa di assurdo. (Es. Yotube 2 miliardi e 291 milioni di utenti attivi mensilmente.)

Facebook

logo facebook come fare soldi

Come abbiamo visto nel grafico sopra, con Facebook è potenzialmente possibile condividere contenuti con miliardi di persone mensilmente.

Chiaro che tra il dire e il fare c’è di mezzo l’algoritmo. Uno spietato codice che determina in che modo e in che quantità i tuoi contenuti possono essere visti dagli altri.

Più avanti affronteremo questo aspetto in maniera più specifica;

ora vediamo tutti i vari modi che ci spiegano “Come fare soldi con Facebook”.

1. Guadagnare con contenuti video su Facebook

Su Facebook, come su tante altre piattaforme che citeremo all’interno di questa guida, è possibile guadagnare attraverso l’opzione delle:

Ads in-stream

cioè le pubblicità che vengono inserite dalle piattaforme stesse all’interno dei video dei creators.

Da un parte quindi c’è un’azienda che ha pagato Facebook per distribuire il più possibile il suo contenuto pubblicitario;

dall’altra c’è Facebook che paga una percentuale (il 55% circa) al creator per “scusarsi del disturbo”, solo se il creator acconsente al programma ovviamente.

Inoltre per partecipare al programma delle inserzioni gli utenti devono raggiungere una lista di requisiti.

Questa lista non è troppo lunga ma, ad essere sinceri, nemmeno troppo facile da completare partendo da zero.

Requisiti per la monetizzazione dei video su Facebook
  1. È possibile monetizzare solo video condividisi su Pagine e non su Profili
  2. È necessario che la Pagina creator rispetti le linee guida della piattaforma
  3. Requisiti minimo di almeno 10.000 followers per entrare nel programma
  4. La pagina deve aver ottenuto uno solo di questi dati negli ultimi 60 giorni: 15.000 interazioni; 180.000 minuti di visualizzazione su tutti i tuoi video; o 30.000 visualizzazioni da 1 minuto su video di 3 minuti o più.
  5. Il creator deve essere maggiorenne
Il problema dell’algoritmo

Negli ultimi anni si sono diffuse una serie di teorie sull’algoritmo di Facebook che certamente danneggiano l’immagine del social.

L’algoritmo può essere anche interpretato come “la regola” secondo la quale i video pubblicati raggiungono una quantità di pubblico piùttosto che un’altra.

Per esempio su Facebook un video appena pubblicato potrebbe raggiungere 100 utenti, mentre su Youtube 1.000.

Poi se questo video riceve una buona percentuale di click allora la piattaforma lo mostrerà a più persone, altrimenti non lo mostra più a nessuno.

Il problema che molti hanno individuato è proprio questo:

Facebook, a differenza degli altri social, offre la possibilità di sponsorizzare i proprio video.

Quindi anzichè mostrarlo solo a 100 persone nella fase iniziale lo mostra a 1.000, 10.000, a seconda di quanti soldi l’utente “ci investe”.

A questo punto molti credono che lo scopo di Facebook sia quello di diffondere il meno possibile i video in maniera “naturale”, invogliando così gli utenti a pagare per mostrare i proprio video.

Questa è una teoria che è stata spesso affrontata anche da molti creators che sono nati proprio su Facebook per poi spostarsi (proprio a causa dell’algoritmo) su altre piattaforme.

Un esempio su tutti è Montemagno, in questo video del 2018 già accennava al problema e a come evitarlo.

Quali contenuti garantiscono un miglior engagement su Facebook

Una volta trattato il problema dell’algoritmo vediamo quali sono i contenuti che i content creator possono condovidere per ottenere un miglior engagement;

ricordando come più sia forte l’engagement è più persone si raggiungono.

Questa è una regola valida per tutti i social chiaramente, ma per i motivi detti sopra, vale particolarmente per Facebook.

Vediamo quindi, se avete scelto Facebook come piattaforma per fare soldi, quali contenuti pubblicare:

  1. Fai delle domande – Ogni qual volta pubblichi un contenuto cerca di coinvolgere il pubblico facendo delle domande. Il motivo è semplice, più risposte ottieni più aumenta l’engagement del tuo contenuto.
  2. Condividi il dietro le quinte – In accordo con Sproutsocial.com abbiamo verificato come condividere il dietro le quinte del proprio business su Facebook sia qualcosa che attira molto le interazioni degli utenti.
  3. Infografiche – Crea i canoni perfetti per le tue grafiche e utilizzali sempre per condividere qualsiasi cosa tu voglia sul social. Scegli i colori del brand, le dimensioni, il font, e quando devi comunicare qualcosa non scrivere semplici post ma usa queste infografiche con tutte le caratteristiche del brand.
  4. Video – Abbiamo incentrato questo paragrafo principalmente sui video quindi evitiamo di trattarne ancora. Vi suggeriamo solo qualche “modalità” di video: educativi, informativi, video-ricette, stop-motion video.
come fare soldi su facebook engagement

L’immagine sopra mostra i settori che generano più engagement su Facebook (tradotto: quelli che possono guadagnarci di più).

Cibo – Compagnie aeree – Multinazionali – Beni per la casa – Bevande – ecc.

Youtube

logo youtube senza sfondo - come fare soldi facili

Sappiamo di non essere molto originali nel consigliarvi questo metodo per fare soldi, ma al momento ci sono poche alternative con lo stesso potenziale.

Non rientra solo tra i metodi per fare soldi online ma anche tra quelli per fare soldi partendo da zero e velocemente.

“Velocemente” perchè, nonostante gli aggiornamenti all’algoritmo che favoriscono i video vecchi, non è da sottovalutare il fattore viralità.

L’aspetto più importante però è che è possbile guadagnare su Yotube anche senza essere super seguiti ed anche in Italia, che ha un mercato chiaramente ridotto a causa della lingua.

A favore della nostra tesi riportiamo un analisi di un canale Youtube, quello di Nykk3. (no sponsor)

Un canale da circa 300k iscritti che si occupa principalmente di gaming.

Secondo questa analisi il canale si trova al 466° posto in Italia, quindi certamente un canale non famossisimo.

Eppure nella stessa analisi si legge che il canale guadagna dai 12 ai 195€ al giorno. L’intervallo è così ampio perchè si tratta solo di una stima tratta da Social Blade.

Per stimare al meglio i guadagni bisogna anche capire quale settore è il più remunerativo su Youtube.

Nel caso di questo canale, che si occupa di videogame, è plausibile che esso generi profitti giornalieri molto più vicini al valore minore.

Mensilmente però l’intervallo di stima di profitti va dai 365€ ai 5.800€.

Per un canale non molto conosciuto direi che è un ottimo risultato, voi che dite?

Quali caratteristiche avere per fare soldi con YouTube

Come ogni altro strumento per guadagnare, anche questo non fa certo per tutti.

A chi consigliamo di aprire un canale Youtube?

  1. A chi non ha paura di mettersi in gioco, di mostrare il proprio viso e la propria voce per portare contenuti. Statisticamente questi sono i contenuti più apprezzati sul sito.
  2. A chi sa di poter portare dei format innovativi e che possano colpire il grande pubblico.
  3. A chi parla fluentemente anche altre lingue, come l’Inglese e lo Spagnolo. Si riescono ad ottenere numeri molto più velocemente del solo Italiano.

Instagram

logo instagram come guadagnare online

Anche in questo caso non siamo certo originali a consigliare uno dei social più diffusi come strumento per fare soldi online.

Questa volta però abbiamo un motivo in più, da poco annunciato da Meta, la società di Zuckerberg.

Saranno introdotti gli abbonamenti anche su Instagram.

Cioè i followers avranno la possibilità di pagare un abbonamento ai loro profili preferiti per accedere a dei contenuti esclusivi.

Molti si sono fatti l’idea che possa diventare una piattaforma molto simile ad Only Fans, che in termini di guadagni, è un’arma sicura per i più disinibiti.

In realtà per chi conosce meglio Instagram e Facebook è noto che ci sono delle policy specifiche in merito ai contenuti più spinti.

A chi consigliamo di concentrarsi su Instagram

Innanzitutto è utile focalizzarsi su questa novità, che può diventare una svolta in termini economici. (Quella degli abbonamenti)

I classici sponsor rappresenteranno, per questi creatori di contenuti, ancora la parte grossa del guadagno.

Ma avere una somma mensile “assicurata” non è niente male.

Introduce quello che è il concetto di “Stabilità” in un lavoro criticato sin dagli albori proprio per la mancanza di questo elemento.

È un mondo quello degli Influencers che cambia e si evolve, e dietro a questi cambiamenti ci sono aziende da miliardi di dollari di capitalizzazione.

Un settore enorme, che spinge nella stessa direzione di Ferragni & Co.

Allora perché continuare a rinnegare che questo sia un lavoro? O che, quanto meno, possa rappresentare un entrata aggiuntiva?

Detto questo, consigliamo di concentrarsi su Instagram a coloro i quali:

  • si occupano di Salute e Fitness
  • Bellezza
  • Moda
  • Lifestyle
  • Viaggi
  • Cibo
  • Animali

Queste sono le nicchie di maggior rilevo, quelle che si contendono i feeds del 99% degli utenti.

Se non siete molto ferrati in nessuna di queste nicchie è chiaro che potete recuperare strada facendo;

ma partire già da qualcosa di cui si conosce molto rende più facile il gioco.

Questo perchè, una volta determinato l’argomento del contenuto, non resta che studiare Instagram sotto i suoi aspetti più importanti:

Target followers, hashstags, orari in cui postare, bio e nome profilo, tipologia e numero di contenuti alla settimana, ecc. ecc.

Tik Tok

come fare soldi con tik tok

Discorso molto simile a quello fatto precedentemente per Instagram.

Elemento fondamentale qui è la capacità di mettere in mostra se stessi o le proprie passioni attraverso dei video.

L’elemento “video-editor” è centrale ma non molto difficile da imparare.

L’app offre delle funzionalità di base così semplici che ci vuole davvero molto impegno per fare un brutto contenuto video.

Come fare soldi con Tik Tok?

I metodi per fare soldi con Tik Tok sono principalmente 2:

  • Tramite gli sponsor
  • Tramite le visualizzazioni dei video e le monete delle live

Anche in questo caso gli sponsor rappresentano la parte grassa delle entrate.

A differenza di Instagram però, TikTok include già un programma di guadagno tramite l’applicazione: TikTok Creator Fund.

A questa modalità possono accedervi solo i profili che vantano già 10.000 followers ed ameno 100k visualizzazioni negli ultimi 30 giorni.

Soddisfatti questi 2 requisiti, il creatore avrà la possibilità di guadagnare dai suoi video.

La cifra stimata è di circa 2/4 centesimi di euro per ogni 1000 visualizzazioni.

Inoltre durante le live i followers possono donare delle monete, che equivalgono circa a 100 euro ogni 1500 monete.

Quindi una piattaforma molto più indirizzata per la monetizzazione dei contenuti, un po’ come Youtube.

Quale contenuti portare per fare soldi con Tik Tok?

  1. Ballo
  2. Comicità
  3. Lip-syncing (sincronizzare le labbra all’audio di un film, video famoso, canzone, ecc.)
  4. Cucina
  5. Arte (Disegni, ecc.)

Fonte: Creatorkit.com

Come fare soldi con lo streaming

In questo caso la piattaforme di riferimento sarà Twitch ma la maggior parte dei programmi streaming consentento di streammare contemporaneamente su Youtube.

Questo

Come fare soldi con le Criptovalute

come fare soldi con le criptovalute

In questo caso non vogliamo spingerci in spiegazioni troppo complesse, come per esempio lo staking e sulla DeFi in generale.

Vogliamo solo suggerirvi un altra guida in cui abbiamo spiegato come sia possibile guadagnare criptovalute senza investire un euro.

Ovviamente si parla di una cifra molto piccola, ma decidiamo di consigliarvi comunque questo metodo dato che, a causa della loro volatilità, le criptovalute possono esplodere da un momento all’altro. (Così come crollare).

Inoltre se l’argomento delle Criptovalute vi stuzzica vi suggeriamo di leggere l’articolo seguente.

Un post dove, attraverso 5 fonti, facciamo un riassunto delle previsioni sulle Criptovalute Emergenti, quelle che si credono cresceranno di più durante il 2022.

Come fare soldi con gli NFT

come fare soldi con gli nft

Su questo argomento abbiamo una vera e propria categoria del nostro sito sempre aggiornata, con guide uniche.

NFTCome creare NFTCome vendere NFT

In basso vi suggeriamo il post principale che spiega come guadagnare con gli NFT.

Come fare soldi con un e-commerce

come fare soldi con un e-commerce

In questo paragrafo non descriveremo approfonditamente come fare soldi con un e-commerce.

Cercheremo più che altro di creare una mini guida sugli e-commerce legata all’obbiettivo descritto nell’introduzione:

fare soldi investendo il meno possibile.

Ora, tutti gli altri metodi consigliati precedentemente sono ad investimento zero.

Questo, inevitabilmente, richiede un minimo di investimento.

Procederemo per gradi e cercheremo di dare delle linee guida che riescano a garantire il massimo risultato con il minimo dell’investimento.

Stiamo ancora scrivendo questo paragrafo che richiede tempo e studio, lascia la tua mail nel form qui sotto per ottenere gratuitamente la

Guida su come fare soldi con l’e-commerce



Come fare soldi con Telegram

come fare soldi con telegram guida guadagnare

Anche a questo argomento abbiamo deciso di dedicare un’intera guida.

All’interno del post potete trovare 3 metodi + 1 bonus su come guadagnare con Telegram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.